CHI SIAMO
Origini e identità dell'opera salesiana a San Donà di Piave

 

 

Le nostre origini

Dedicarsi alla formazione dei giovani – e in modo specifico alla loro formazione professionale – è stata per i Salesiani, fin dalle loro origini, una delle attività più importanti e caratterizzanti.

Don Bosco, il fondatore dei Salesiani, inizia a Torino intorno al 1860 la sua attività pastorale, educativa e sociale proprio attraverso il recupero all’istruzione dei giovani delle fasce deboli, mediante le scuole serali e domenicali, e con i laboratori nei quali forma i primi apprendisti con caratteristiche di professionalità complete e con criteri rispettosi della persona.

Le Scuole Professionali Salesiane si sono sempre caratterizzate per avere, accanto al momento formativo, culturale e tecnologico, un momento di addestramento in reparti di esercitazioni pratiche, configurati in modo da emulare, per quanto possibile, la realtà di una vera e propria azienda.

I Salesiani arrivarono a San Donà di Piave nel settembre del 1927 voluti, insistentemente, da Mons. Saretta, parroco della cittadina, affinché si occupassero, nel territorio, della gioventù maschile povera e bisognosa.

L’Opera Salesiana iniziò presso l’Istituto Saretta fino all’inaugurazione della nuova sede, l’attuale Oratorio “don Bosco”, avvenuta nel settembre del 1930: ancora oggi, a distanza di più di 80 anni, è punto di aggregazione ludico-ricreativo-spirituale dei giovani del comprensorio sandonatese.

La nostra storia

La storia del C.F.P. ”don Bosco”

 

SEGUICI SUI SOCIAL

             

CFP CNOS-FAP DON BOSCO - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - tel. 0421 338 980 - Organismo di Formazione accreditato dalla Regione del Veneto