10.    VALUTAZIONE

10.1.    La valutazione degli allievi

La valutazione degli allievi non ha funzione selettiva né si limita ad esprimere un giudizio di merito, ma è uno strumento di verifica della programmazione educativo didattica e stimolo al raggiungimento degli obiettivi prefissati.
I criteri di valutazione sono:

  • la media delle valutazioni delle prove effettuate in itinere;
  • la progressione dell’apprendimento rispetto al livello di partenza;
  • l’impegno manifestato;
  • il comportamento e la crescita della persona;
  • la partecipazione alle attività didattiche;
  • la partecipazione, l’applicazione e l’efficienza manifestate nello stage aziendale.

La valutazione iniziale rileva la situazione di partenza dell’alunno consentendo di mettere in atto, al bisogno, strategie di recupero, di orientamento e/o predisposizione di percorsi individualizzati.
La valutazione intermedia fornisce all’allievo e alla sua famiglia indicazioni bimestrali sui progressi ottenuti nelle varie fasi del percorso formativo e permette al formatore di ritarare gli obiettivi didattici sulla base dei risultati delle prove oggettive somministrate. 
La valutazione finale tiene conto della situazione di base, delle valutazioni intermedie e delle competenze trasversali e tecnico-professionali raggiunte, determinando l’ammissione o la non ammissione dell’alunno all’anno successivo. Al termine dell’intero percorso, il collegio dei formatori si riunisce per lo scrutinio finale. Qualora non siano state raggiunte le competenze necessarie, l’allievo non verrà ammesso all’esame di qualifica. In caso contrario, l’esame verrà sostenuto alla presenza di una commissione esterna convocata dalla Regione Veneto.

 

10.2.    Criteri per lo svolgimento degli scrutini

Il Consiglio di classe ha il compito di attribuire la valutazione complessiva dell’allievo tenendo conto della maturazione integrale della persona e del raggiungimento degli obiettivi formativi. Al termine dello scrutinio il coordinatore di classe presenterà ai rappresentanti degli allievi e dei genitori i risultati dello stesso e le strategie da mettere in atto per superare le difficoltà riscontrate.

 

10.2.1.    Valutazione degli obiettivi didattici:

9        Raggiunti e rielaborati in modo ottimo
8        Raggiunti e rielaborati
7        Raggiunti ed assimilati
6        Raggiunti in misura sufficiente
5        Raggiunti in modo lacunoso
4        Raggiunti in modo gravemente lacunoso

 

10.2.2.    Valutazione degli obiettivi educativi:

Valutazione della partecipazione e dell’interesse:
9     Partecipa e interviene in modo costante e costruttivo 
8        Partecipa e interviene in modo appropriato
7        Partecipa e interviene in modo discreto 
6        Partecipa con discontinuità ed è fonte di disturbo
5        Non partecipa ed è costante fonte di disturbo

Valutazione della relazione con i compagni:
9        Relazione matura e disponibile  
8        Relazione serena e costruttiva
7        Relazione positiva
6        Relazione a volte problematica e conflittuale
5        Relazione incompatibile con il Progetto Educativo

Valutazione della relazione con i docenti:
9     Relazione matura e collaborativa
8        Relazione serena e costruttiva
7        Relazione positiva
6        Relazione problematica e poco rispettosa
5        Relazione incompatibile con il Progetto Educativo

Valutazione studio e compiti:
9        Compiti e studio eseguiti con diligenza e costanza
8        Compiti e studio eseguiti con costanza
7        Compiti e studio eseguiti abbastanza regolarmente
6        Compiti e studio eseguiti saltuariamente
5        Compiti e studio assenti

Valutazione della condotta:
10     Condotta esemplare
9        Condotta molto buona
8        Condotta buona
7        Condotta discreta
6        Condotta poco accettabile con atteggiamenti indisciplinati
5        Condotta incompatibile con il Progetto Educativo
 

SEGUICI SUI SOCIAL

             

CFP CNOS-FAP DON BOSCO - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - tel. 0421 338 980 - Organismo di Formazione accreditato dalla Regione del Veneto