4° Concorso Digitale

Il concorso digitale di questa edizione è stato molto particolare, per la tematica scelta, per la partecipazione, per il coinvolgimento, per la modalità con cui abbiamo annunciato i vincitori, cioè attraverso una videochiamata!

"La mia professione del futuro": forse questo tema ha acceso qualcosa di grande nei 55 partecipanti al concorso digitale di questo anno formativo, giunto alla sua quarta edizione. Un'iniziativa che sta prendendo sempre più una forma bella e coinvolgente. In questa occasione il tema scelto ha portato i partecipanti a realizzare un prodotto (foto e word cloud) che li proiettasse nel futuro. La parola chiave che ha contraddistinto le foto è SOGNO, una parola che forse - per certi aspetti - è passata un po' di moda. Invece, grazie alle foto che abbiamo avuto il piacere di vedere, abbiamo avuto la certezza e la conferma che i giovani hanno tanti sogni...si tratta solo di trovare la leva giusta affinché possano esprimerli, raccontarli, rappresentarli. Grazie a tutti i partecipanti e grazie ai formatori che hanno curato questa iniziativa. Qui di seguito trovate la foto e il contributo dei primi classificati al concorso.

Prof. Alessandro Ferro

Gabriel Gambino_3° classificato

Devo ammetterlo, non è stato facile creare qualcosa che rappresentasse il mio sogno, ciò che desidererei realmente fare. Dovevo trovare la “foto perfetta”, dunque ho cominciato a cercare una bella foto con qualche struttura, ma non avevo nulla che mi ispirasse, ovvero qualcosa di originale. Allora ho iniziato a cercare su Google una foto che ritenevo “ideale”, poi ho adattato una foto anche abbastanza carina.

Ma la parte più importante non era ancora arrivata, era il momento di fare la word cloud: allora ho iniziato a pensare e dopo vari schizzi finalmente ho trovato le parole giuste che più rappresentavano il mio sogno.

Per la terza posizione in classifica Gabriel ha vinto un calibro digitale e, per ricordare il momento del ritiro del premio in tutta sicurezza presso il C.F.P., ha scelto di farsi fotografare all'interno del laboratorio meccanico, vicino alla nostra super stampante 3D.

Gioele Dal Bene_2° classificato

Beh, che dire….intanto grazie mille ancora! A tutti i prof. ed ai partecipanti. La foto, credo non abbia bisogno di molte e noiose spiegazioni; vorrei, piuttosto, fare una precisazione: perché proprio quell’immagine? Sono seduto su una roccia, ho rivolto la schiena alla fotocamera, e sto fissando con forza quel grosso ed imponente macigno di roccia pura. Sono seduto in una pianura, dove è facile rimanere in piedi senza farsi male…questo rappresenta la mia infanzia. Ai piedi della montagna, inoltre c'è una collina che possiamo rappresentare un po’ come questo periodo, il periodo in cui decidi se passare attorno alla montagna, oppure - come pochi - decidi di scalarla. Poi in risalto, dietro, c'è la montagna. Fuoco fisso della foto.

La montagna rappresenta il mio futuro, le mia ambizioni e i miei desideri. Mi immagino un futuro di fuoco, dove per “ottenere” il successo che desidero, devo faticare, scalare, ferirmi e rialzarmi per inseguire quel sogno che mi dà sempre la carica! Se vogliamo trovare una frase che secondo me rispecchia al 100% questa foto è: Più grande è l'ostacolo e maggiore sarà la gloria nel superarlo (Molière).

Per quanto riguarda la word cloud: rappresenta una colomba, per il semplice motivo che rispecchia proprio questo periodo della mia vita. Dove apro le ali per volare nella cima di quella vetta, per il mio sogno! Le parole che ho deciso di inserire all'interno della colomba sono molteplici, ma come si può sicuramente notare, fra tutte, quelle che spiccano sono: Futuro, Ambizioni, Lavoro, Famiglia, Sacrifici e Gioie. 

Per la seconda posizione in classifica Gioele ha vinto un calibro digitale e, per ricordare il momento del ritiro del premio in tutta sicurezza presso il C.F.P., ha scelto di farsi fotografare all'interno del laboratorio meccanico, vicino al nostro super Centro di Lavoro CNC.

Giada Ballarin_1° classificata

Ho scelto di fotografare due cose che amo particolarmente. Principalmente volevo fotografarmi nel laboratorio senza mio fratello, perché comunque da quando ho iniziato il Don Bosco, da quando ho iniziato a studiare informatica, a passare la maggior parte del mio tempo in quel laboratorio una parte di me, senza volerlo, vorrebbe rimanere là.

Ma poi ho pensato: "Io non amo solo stare in quel posto, non amo solo aiutare gli altri a imparare un qualcosa che per me viene naturale mentre per gli altri è più difficile", no, io amo anche stare con i bambini, mi piace giocare con loro, mi piace vederli ridere, mi piace quando all'improvviso si girano, ti guardano con due occhi pieni di gioia e ti dicono "ti voglio bene"...e tutto questo grazie a mio fratello, perché prima che arrivasse lui non mi era ben chiara questa cosa, non sapevo bene cosa volevo davvero. Il mio piccolo Omar e il C.F.P. "don Bosco": tutto ciò che mi ha salvato e mi ha fatto capire cosa voglio davvero ritratto in una sola foto.

Per la prima posizione in classifica Giada ha vinto uno smartwatch e un prezioso quaderno per curare una grande passione e, per ricordare il momento del ritiro del premio in tutta sicurezza presso il C.F.P., ha scelto di farsi fotografare all'interno del laboratorio informatico, vicino al nostro super braccio robotico.

  • anno formativo 2019-20

SEGUICI SUI SOCIAL

             

CFP CNOS-FAP DON BOSCO - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - tel. 0421 338 980 - Organismo di Formazione accreditato dalla Regione del Veneto