Concorso Nazionale Area Scientifico-Matematica 2019

Un’esperienza unica quella del Concorso Nazionale, tipica esperienza del CNOS-FAP Nazionale proposta a tutti i C.F.P. salesiani d’Italia. Noi del C.F.P. “don Bosco” eravamo presenti con un nostro allievo!

Mi presento: sono Thomas Barbon della classe 3E e vi racconterò della mia esperienza al Concorso Nazionale a cui ho partecipato nei giorni 7, 8, 9 e 10 maggio.

Sono partito la mattina di martedì 7, il mio accompagnatore era un professore di un altro istituto. Ci siamo diretti verso San Benigno Canavese, in provincia di Torino, un paese di dimensioni abbastanza piccole (circa 6000 abitanti). Abbiamo alloggiato al C.F.P. di San Benigno, una struttura di dimensioni grandi, frequentata da bambini delle elementari e ragazzi delle superiori, e comprendeva diversi laboratori. Le prove sono iniziate già nel pomeriggio, riguardavano l’area scientifico-matematica e richiedevano competenze matematiche, geometriche, scientifiche e fisiche: le prove, quindi, erano basate su di esse anche se molte, ovvero la maggior parte, comprendevano ragionamenti logici per ottenere i risultati richiesti. Mercoledì è stata la giornata più pesante, abbiamo svolto la maggior parte delle prove (in totale circa una dozzina).

Eravamo 18 partecipanti, 16 ragazzi e 2 ragazze, provenienti da tutta Italia, la maggior parte del Nord. Durante le pause abbiamo approfittato per conoscerci meglio e divertirci insieme. Le serate erano quelle più attive, dove si giocava e si scherzava molto, con l’occasione di visitare il paese.

Dormivamo in una camerata unica, ovviamente le ragazze in un’altra. Devo dire che questa è stata l’unica cosa un po’ difficile da accettare, non tanto per la privacy, ma più per la tranquillità: giovedì - ultima notte - a causa di alcuni soggetti, abbiamo fatto after per tutta la notte e molti avevano bisogno di dormire.

Oltre alla visita a San Benigno, giovedì abbiamo visitato l’azienda ALTEC, acronimo di Aerospace Logistics Technology Engineering Company: viene considerato il centro di eccellenza Italiano per la fornitura, alla Stazione Spaziale Internazionale, di servizi ingegneristici e logistici per dare supporto alle operazioni che vengono svolte fuori dal nostro pianeta. Una visita molto interessante e particolare, anche perché - normalmente - non accettano visitatori, quindi eravamo un po’ come degli infiltrati speciali.

Le premiazioni si sono tenute venerdì mattina a Torino, precisamente nella struttura Torino Incontra, un edificio di dimensioni giganti composto da diverse sale conferenza. Oltre a noi c’erano anche i partecipanti ad altri due Concorsi Nazionali, quello di meccanica e quello del settore elettrico. Noi siamo stati gli ultimi ad essere premiati e purtroppo non mi sono classificato tra i primi 3.

In conclusione, devo dire che è stata una bellissima esperienza, un'occasione bella, divertente e un obiettivo che è raggiungibile da tutti, se ci si mette impegno: non bisogna essere necessariamente geni, bisogna provare e voler arrivare ad un obiettivo che, anche se sembra alto e difficile da raggiungere, non è impossibile. Se non si arriva tra i primi non bisogna farne una tragedia, ma si porterà comunque nel cuore dei momenti veramente fantastici.

Voglio lasciare un messaggio a tutti coloro che leggono, soprattutto se siete studenti del nostro Centro: in questi tre anni tutti farete un percorso formativo che a molti sembrerà difficile, ad altri non interesserà molto ciò che verrà proposto, ma se nella vita volete avere un obiettivo degno dovete viverli bene e sperare di arrivare ad una vittoria.

Come è stata chiesta a me la partecipazione a questo Concorso, un giorno potrebbe essere proposta a uno di voi e, anche se si perde o non si riceve ricompensa, ricordatevi che se avete messo tutto di voi stessi la vostra vita è stata vissuta al meglio.

 

Thomas Barbon, classe 3ªE

  • 2018-19
  • concorsi

  •  

SEGUICI SUI SOCIAL

             

CFP CNOS-FAP DON BOSCO - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - tel. 0421 338 980 - Organismo di Formazione accreditato dalla Regione del Veneto