PROPOSTA FORMATIVA DI MARZO

06/03_Inizio quaresima

Parole chiave:

 

11/03_La carità tutto spera

 

Isaia 43, 18-19

Non ricordate più le cose passate, non pensate più alle cose antiche!
Ecco, faccio una cosa nuova: proprio ora germoglia, non ve ne accorgete? Aprirò anche nel deserto una strada, immetterò fiumi nella steppa.

 

Parole chiave:

  • A che punto della mia strada sono arrivato? Cosa ho fatto per riuscirci?

  • Quanto spesso utilizzo la parola “ormai”? Non spero più in niente di buono?

  • Dai piccoli desideri ai grandi desideri...di felicità! (proposta di piccola attività: far scrivere un elenco di desideri, da quelli più immediati/imminenti a quelli più profondi/in prospettiva futura, per la mia felicità e realizzazione come uomo/donna)

 

18/03_La carità non gode dell’ingiustizia e si rallegra della verità

 

Giovanni 8, 1-11

Gesù si avviò verso il monte degli Ulivi. Ma al mattino si recò di nuovo nel tempio e tutto il popolo andava da lui. Ed egli sedette e si mise a insegnare loro. Allora gli scribi e i farisei gli condussero una donna sorpresa in adulterio, la posero in mezzo e gli dissero: "Maestro, questa donna è stata sorpresa in flagrante adulterio. Ora Mosè, nella Legge, ci ha comandato di lapidare donne come questa. Tu che ne dici?". Dicevano questo per metterlo alla prova e per avere motivo di accusarlo. Ma Gesù si chinò e si mise a scrivere col dito per terra. Tuttavia, poiché insistevano nell’interrogarlo, si alzò e disse loro: "Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei". E, chinatosi di nuovo, scriveva per terra. Quelli, udito ciò, se ne andarono uno per uno, cominciando dai più anziani. Lo lasciarono solo, e la donna era là in mezzo. Allora Gesù si alzò e le disse: "Donna, dove sono? Nessuno ti ha condannata?". Ed ella rispose: "Nessuno, Signore". E Gesù disse: "Neanch’io ti condanno; va’ e d’ora in poi non peccare più".

 

Parole chiave:

  • Quali sono i criteri con i quali giudico giusta una persona, una situazione, …?

  • A ciascuno il suo e non a tutti lo stesso...

  • Quanto il mio agire/non agire verso gli altri è in nome della verità? “Non faccio la spia…”, agisco per il bene della persona, rendo giustizia a noi stessi e agli altri.

 

25/03_La carità tutto crede

 

Marco 11, 22-24
Gesù rispose e disse loro: «Abbiate fede in Dio! In verità io vi dico che chi dirà a questo monte: "Togliti di là e gettati nel mare", se non dubita in cuor suo, ma crede che quel che dice avverrà, gli sarà fatto. Perciò vi dico: tutte le cose che voi domanderete pregando, credete che le avete ricevute, e voi le otterrete.

 

Parole chiave:

  • Cosa vuol dire credere e aver fiducia in qualcuno/qualcosa?

  • Quali sono le cose a cui credo ciecamente? Proposta di attività: elencare (alla lavagna o ognuno personalmente) tutto ciò in cui credono, anche senza vedere o verificare…

  • Prego? Com’è la mia preghiera? Credo in quello che dico o è solo un “recitare”?

 

SEGUICI SUI SOCIAL

             

CFP CNOS-FAP DON BOSCO - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - tel. 0421 338 980 - Organismo di Formazione accreditato dalla Regione del Veneto