Saper sognare

Buongiorno per la classi seconde e terze di giovedì 7 gennaio 2021.

Il tema di questo primo buongiorno dell’anno risulta essere perfettamente “calzante” con il periodo che la nostra comunità del C.F.P. "don Bosco" sta per vivere. Saputo quale fosse il tema, mi sono ricordato di una frase scritta da un personaggio che è stato molto famoso agli inizi del secolo scorso (anche se si è dimostrata una figura un po' ambigua) ma la forza evocatrice di come risulta composta ha fatto sì che mi rimanesse impressa nella mente:

Tutti gli uomini sognano. Ma non tutti sognano allo stesso modo. Quelli che sognano di notte nei polverosi recessi della loro mente si risvegliano al mattino per scoprire che i loro sogni sono svaniti. Ma quelli che sognano di giorno sono uomini pericolosi; essi infatti inseguono i propri sogni ad occhi aperti, e fanno sì che si avverino” - Thomas Lawrence

La frase ripete un concetto già sentito, ma il modo in cui è espressa qui rende bene l’idea della “pericolosità” di queste persone. Penso, allora, a chi potrebbe rappresentare questo concetto, una persona che è da noi ben conosciuta: penso al momento che stiamo per vivere, ed ecco la risposta: chi meglio di don Bosco può rappresentare questo genere di persone pericolose! 

Pensando a lui ho avuto la chiara immagine di una persona che ha dimostrato un particolare rapporto con i sogni. I suoi sogni sono stati il fondamento delle sue convinzioni ed il sostentamento delle sue imprese. 

In questa scuola certamente state imparando un mestiere, ma prima ancora dovete, dobbiamo, imparare un insegnamento ancora più importante che ci viene direttamente da don Bosco stesso: dobbiamo imparare a sognare in grande!

Allora guardiamo noi stessi: siamo in grado di sognare? In grande si intende! Siamo in grado di perseguire i nostri sogni senza aver paura di fallire? Siamo in grado di impegnarci per raggiungere e realizzare questo sogno?

Don Bosco deve essere il nostro esempio, lui ci è riuscito! Ma è davvero così? Alla fine ve lo svelo, per ora, essendo il primo buongiorno dell’anno voglio iniziare con un augurio: auguro a chi non ha ancora un sogno, che quest’anno riesca a trovarlo… Auguro a chi lo ha già, che quest’anno sia l’anno in cui ha gettato le basi per realizzarlo.

Infine, così come ha fatto in modo molto intelligente don Bosco - che si è affidato a qualcun altro per interpretare correttamente i sogni che poi lo avrebbero guidato in tutta la sua missione - che anche voi abbiate la stessa intelligenza di affidarvi a Qualcuno di più capace che possa aiutarvi in questa impresa.

Per concludere: don Bosco è riuscito a realizzare il suo sogno? Certo che ci è riuscito, siete voi! E tutti i ragazzi che ogni giorno crescono dentro alle sue scuole ed ai suoi oratori, voi siete la realizzazione del sogno di don Bosco. 

Prof. Francesco Dal Molin

  • anno formativo 2020-21

SEGUICI SUI SOCIAL

             

CFP CNOS-FAP DON BOSCO - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - tel. 0421 338 980 - Organismo di Formazione accreditato dalla Regione del Veneto