Un Buongiorno speciale

Sono Milani Luca e faccio parte della classe 3C, settore motoristico e carrozzeria.
Sono qui a scrivere questo articolo per il sito della scuola, per raccontarvi l’esperienza che ho avuto l’onore di vivere durante il “Buongiorno” di martedì 5 ottobre 2021.

Tutto ebbe inizio una settimana prima di questa data quando, durante un pomeriggio tranquillo all’aria aperta, il Prof. Zanutto, insegnante e coordinatore nella mia classe, mi scrisse una mail per informarmi che il giorno successivo mi avrebbe incontrato per parlarmi e chiedermi se ero realmente pronto alla proposta che mi avrebbe fatto. Ho visto la notifica e dato una risposta alla mail affermando che ero subito pronto a tutto … anche se fino al mattino seguente, non vi nego che in me un po’ di timore nell’accogliere la richiesta del professore c’era, eccome! L’indomani, dopo la prima ora di lezione, puntuale è arrivato il Prof. Zanutto chiedendo alla professoressa che era in aula con noi in quel momento, se potevo lasciare la lezione perché dovevamo “discutere di alcune cose”. In quel preciso istante, dentro di me il timore era letteralmente aumentato per il dubbio che potesse trattarsi di una cosa tutt’altro che positiva. Arrivati nel cortile della scuola, mentre passeggiavamo su e giù insieme, il Prof. mi spiegò che l’incarico affidatomi era quello di tenere il Buongiorno del martedì successivo alle classi seconde riunite tutte in Chiesa. Il tema della settimana era ANDARE ALLA RADICE, i valori e la morale non restano in superficie e io, riferendomi alla mia esperienza personale, ero invitato a condividere con questi compagni più giovani come ho trascorso il lockdown in casa e come ho vissuto l’esperienza dello stage durante il periodo non facile della pandemia. Dopo aver accettato e passato alcuni giorni a progettare domande e risposte-guida seguendo lo schema di un’intervista, è arrivato il fatidico martedì. Una volta entrato in chiesa ero emozionatissimo e mi ricordo ancora, anzi mi sembra di sentire ancora in modo chiaro e preciso la pacca sulla spalla datami dal Prof. Zanutto che mi comunicò sicurezza e decisione. Ho cominciato a parlare raccontando un po’ delle mie passioni e dei miei hobby, di come avevo passato il lockdown e se avevo avuto l'occasione di coltivarli malgrado la difficoltà del periodo. Poi sono passato all’argomento stage descrivendo quella che era stata la mia esperienza e che valore ha avuto per me nonostante i mesi di chiusura che non hanno reso per niente facile la situazione per le aziende e per noi ragazzi. Perché ho preso il microfono e ho parlato ai colleghi di seconda? Sinceramente ciò che mi ha spinto ad accettare la proposta di poter fare questa esperienza, è stata la voglia e la determinazione di mettermi in gioco regalando a ragazzi con minore esperienza in questo campo alcuni consigli per poter affrontare al meglio gioie e difficoltà che ci pone davanti il cammino della vita!

 

Luca Milani, classe 3C

SEGUICI SUI SOCIAL

             

CFP CNOS-FAP DON BOSCO - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - tel. 0421 338 980 - Organismo di Formazione accreditato dalla Regione del Veneto