Un nuovo inizio

La condivisione da parte di un allievo di prima, che racconta l'avvio dell'anno formativo.

Qui al C.F.P. “don Bosco” per il momento mi sto trovando bene con i compagni: quando si può si ride e si scherza, ma ogni tanto, mentre sono fuori a fare ricreazione, ripenso alla mia vecchia classe e in particolare ai miei vecchi amici, che ora sono tutti in un’altra scuola. Quando ho preso la decisione di venire al C.F.P., sapevo che non li avrei più visti in classe o nella scuola, ma ho deciso comunque di venire a scuola qui perché conosco persone che ci sono venute e me ne hanno sempre parlato bene, e anche perché mi piacevano gli indirizzi professionali. Io ho scelto il settore elettrico, ma per il momento sto affrontando quello informatico con il prof. Bui e mi sto trovando molto bene, ma lo stesso vale per gli altri insegnanti. L’ambiente del CFP, oltre ad essere un ambiente di lavoro in cui si impara un mestiere, mi è sembrato anche un ambiente di divertimento, in cui si può stare insieme giocando a uno sport di squadra, come calcio, basket o pallavolo. Quando il martedì e il giovedì facciamo il rientro, cosa che non avevo mai fatto nelle scuole precedenti, ci si può divertire molto giocando per un’ora, anche se dopo questo momento di svago è un po’ impegnativo fare tre ore di fila. Qui al C.F.P. all’inizio dell’anno si svolge la festa dell’accoglienza e in questa occasione mi sono divertito molto, perché si poteva giocare a qualsiasi sport. Io avevo giocato a calcetto balilla con un mio compagno di classe, ma abbiamo perso, quindi siamo andati a giocare a bowling, per fare qualche punto. C’era, infatti, una competizione tra classi, e la classe che avrebbe fatto più punti avrebbe vinto e questo è stato ancora più bello, perché spronava ognuno a dare il massimo di sé per far vincere la propria classe.
 

 

Nicola Buso, classe 1D

SEGUICI SUI SOCIAL

             

CFP CNOS-FAP DON BOSCO - via XIII Martiri, 86 - 30027 San Donà di Piave (VE) - tel. 0421 338 980 - Organismo di Formazione accreditato dalla Regione del Veneto